Egregio Direttore,

Non paga di aver strumentalizzato l'annegamento del bimbo siriano di 3 anni adagiato senza vita su una spiaggia della Turchia, in queste ore, la sinistra, o meglio, i cosiddetti democratici, ritentano il bis dell'indignazione, mostrando e commentando l'immagine di una bimba messicana annegata nel Rio Grande "grazie" all'irresponsabilità del padre. Parole di fuoco sui piccoli e grandi Trump della terra, la cui unica colpa è rispettare le promesse elettorali e mettere un freno al mito della Babele multietnica.

Ad un ipotetico osservatore marziano in visita sulla terra, parrebbe che i democratici abbiano particolarmente a cuore i bambini. Sarà vero? Questione aborto (che la dottrina cattolica, nonostante le aperture di Bergoglio, considera ancora omicidio) a parte, è di oggi (27 giugno) la gravissima notizia che diciotto persone, tra cui il sindaco Pd di Bibbiano Andrea Carletti, politici, medici, assistenti sociali, liberi professionisti, psicologi e psicoterapeuti di una Onlus di Torino sono stati stati raggiunti da misure cautelari dai carabinieri di Reggio Emilia.

L'inchiesta, giustamente denominata 'Angeli e Demoni', ha focalizzato l'attenzione sulla rete di servizi sociali della Val D'Enza, accusata di aver redatto false relazioni per allontanare bambini da famiglie e collocarli in affido retribuito da amici e conoscenti. Gli indagati, hanno precisato i media, sono decine e quello ricostruito dagli investigatori è un giro d'affari di centinaia di migliaia di euro. Tra le contestazioni sono emerse 'lavaggi del cervello' ai minori in sedute di psicoterapia, anche con impulsi elettrici per "alterare lo stato della memoria". Tra i reati contestati frode processuale, depistaggio, abuso d'ufficio, maltrattamento su minori, lesioni gravissime, falso in atto pubblico, violenza privata, tentata estorsione, peculato d'uso. Non male per chi ha la faccia tosta di salire sul predellino della moralità pubblica e di autoproclamarsi patrono dell'infanzia violata.

Gianni Toffali

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome