Foto Depositphotos

Via libera a una lattina di birra, a un bicchiere di vino comune, o a due di liquore leggero. Non più di un bicchierino, invece, di brandy o cognac. E meglio non esagerare con il cordiale, o comunque con gli aperitivi.

Uno studio svedese ha fatto chiarezza sul giusto dosaggio quotidiano delle bevande alcoliche, l'esatta quantità che non provoca effetti collaterali e che anzi favorisce le qualità positive delle bibite. La birra, ad esempio, ha notevoli benefici sulla psiche e il morale dell'uomo, mentre il vino in modiche quantità è un toccasana per la circolazione.

Ma quali sono, dunque, i livelli "consentiti" delle bevande alcoliche? Eccoli: 365 ml di birra, 240 ml di liquore di malto, 150 ml di vino da tavola, 100 ml di vino ad alta gradazione, 80 ml di cordiale o comune aperitivo, 45 ml di brandy, cognac o liquore ad alta gradazione. Ovviamente le quantità non sono cumulabili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome