(foto depositphotos)

Terminano nel peggiore dei modi le ricerche del giovane Stefano Marinoni, 22enne milanese, scomparso il 4 luglio scorso da Baranzate.

Terminano perché oggi il suo corpo senza vita è stato trovato sotto un traliccio dell'energia elettrica nelle campagne tra Rho e Arese. A circa 300 metri dal corpo, la sua automobile era regolarmente parcheggiata in strada.

Verso le 12:00 i carabinieri hanno individuato il veicolo e, avventurandosi nelle campagne, anche il cadavere in avanzato stato di decomposizione. Per determinare le cause della morte è necessario attendere i risultati dell'autopsia. Il medico legale ha accertato una frattura ossea dello sterno compatibile con una caduta e schianto al suolo, e quindi con il suicidio. Gli investigatori ipotizzano che la vittima si sia arrampicata sul traliccio per poi lasciarsi cadere nel vuoto, ma al momento nessuna pista è esclusa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome