(foto depositphotos)

La notizia che nessuno avrebbe mai voluto sentire: è morto anche il piccolo Simone D'Antonio al Policlinico di Messina, che insieme al cugino di un anno più piccolo Alessio ha condiviso quel maledetto giovedì sera davanti casa a Vittoria (Ragusa), quando è stato travolto dal Suv guidato da Rosario Greco, al volante sotto effetto di un mix di sostanze stupefacenti e alcol.

Il 12enne era ricoverato in gravi condizioni e gli erano state amputate le gambe, i medici affermano che le sue condizioni erano "stabili, ma non fuori pericolo. Abbiamo tentato in tutti i modi di salvarlo, ma ogni terapia non è bastata a farlo rimanere in vita. Siamo rammaricati".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome