(foto depositphotos)

Più di 1,9 milioni di bambini sono stati costretti a lasciare gli studi nelle zone dell'Africa occidentale e centrale a causa dell'aumento degli attacchi e delle minacce di violenza contro l'istruzione in tutta la regione. Questi i dati raccapriccianti, che emergono dal nuovo rapporto dell'Unicef "Istruzione a rischio in Africa occidentale e centrale" (Education Under Threat in West and Central Africa).

Al giugno 2019, 9.272 scuole sono state chiuse in Burkina Faso, Camerun, Ciad, Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo, Mali, Niger e Nigeria, il triplo del numero registrato alla fine del 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome