Il Museo statale di architettura Schusev a Mosca ospita fino al 4 novembre una mostra che mette a confronto due edifici iconici del XX secolo, il Novocum di Giuseppe Terragni a Como e il Club Zuev di Ilya Golosov a Mosca.

Realizzata in collaborazione con l’Istituto italiano di Cultura , la mostra è dedicata a due opere che, realizzate negli stessi anni (tra il 1927 e il ‘30), in due diversi paesi e per funzioni radicalmente diverse, arrivano alla stessa soluzione, quella del cilindro angolare.

Dopo il convegno internazionale organizzato dal Museo virtuale di astrattismo e architettura razionalista di Como e una mostra organizzata a giugno nella stessa città, questa esposizione, con disegni inediti, immagini d’epoca e contemporanee realizzate da Roberto Conte, porta per la prima volta in Russia le opere di Giuseppe Terragni.

Nell’ambito della mostra sarà proiettato il documentario ideato da Anna Vyazemtseva, una delle curatrici con Alessandro De Magistris, e girato da Anton Ovcharov a Como, Milano, Mosca e San Pietroburgo all'interno delle due architetture, con diverse interviste ad  autorevoli studiosi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome