Foto Depositphotos

Per la prima volta nella storia, una squadra di calcio ha investito oltre un miliardo di euro per costruire la sua squadra, considerando i cartellini dei giocatori presenti nella rosa attuale: il Manchester City di Pep Guardiola. Dopo la finestra di trasferimento della scorsa estate, due club sono vicini a questa cifra: il Paris St-Germain con 913 milioni di euro e il Real Madrid con 902 milioni, secondo il Cies Football Observatory che ha presentato i dati delle squadre dei big-5.

Ai piedi del podio il Manchester United con 751 milioni e la Juventus con 719 milioni. Il divario tra la squadra più costosa e la più economica per campionato è x148 nella Liga (Real Madrid vs Mallorca), x114 nella Ligue 1 (Paris St-Germain vs Nîmes), x85 nella Bundesliga (Bayern vs Paderborn), x63 in Serie A (Juventus vs Lecce) e x32 in Premier League (Manchester City vs Norwich). Ciò riflette le grandi divisioni finanziarie nel calcio europeo.

Nella top ten ci sono poi il Barcellona, sesto con 697 milioni, seguito dal Liverpool con 639 e il Chelsea con 561 milioni, chiudono Atletico Madrid con 550 e Arsenal con 498. Per quanto riguarda le altre squadre della Serie A, il Milan è tredicesimo con 408, l'Inter appena un gradino più in basso con 364 e il Napoli 17esimo con 325, la Roma 22esima con 254. Al 39esimo posto la Lazio con 148 milioni, poco prima la Sampdoria con 150 milioni.

In Serie A, la rosa costata meno è quella del Lecce, appena 11 milioni, mentre l'Atalanta con 93 milioni è la rosa meno cara tra tutte le squadre dei maggiori campionati europei a partecipare alla Champions League 2019-20. Le spese di trasferimento medie per acquistare gli attuali giocatori della squadra per campionato sono di 345 milioni in Premier League, 167 milioni sia in Liga che in Serie A, 124 milioni in Bundesliga e 118 milioni in Ligue 1.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome