Il nuovo logo del massimo campionato di calcio

Torna il campionato e sarà full immersion fino alla prossima sosta per le nazionali. Fino al 6 ottobre (chiusura col botto, c’è Juve-Inter) le squadre impegnate nelle Coppe giocheranno ogni tre giorni. Turno infrasettimanale di campionato il 24-25-26 settembre. Sabato si riprende col botto. In campo le tre favorite per la vittoria dello scudetto.

FIORENTINA-JUVENTUS Oggi ore 15

Fiorentina I dubbi di Montella sembrano riguardare l’attacco. Con l’intoccabile Chiesa dovrebbero giocare Boateng e Sottil, favoriti rispettivamente su Vlahovic e Ribery. Il francese ha sfruttato la sosta per migliorare la condizione, ma non ha ancora i 90’ nelle gambe e potrebbe partire di nuovo in panchina.

Juventus Problemi di abbondanza per Sarri, atteso al debutto in panchina dopo la polmonite. Con Ramsey probabile convocato, un big non andrà nemmeno in panchina. Rischia Mandzukic, peraltro già escluso dalla lista Champions. Ballottaggio Rabiot-Matuidi, Danilo a destra al posto dell’infortunato De Sciglio.

NAPOLI-SAMPDORIA Oggi ore 18

Napoli Ancelotti non dovrebbe avere Milik nemmeno contro Samp e Liverpool. A rischio per sabato anche Insigne ed Elmas. Possibile vedere un 4-4-2 con Callejon e Fabian Ruiz esterni e la coppia Mertens-Lozano (anche se l’ex Psv tornerà ad allenarsi solo domani) in attacco. Forse chance anche per Younes.

Sampdoria Di Francesco dovrà ancora fare a meno di Maroni e deve scegliere con chi completare il tridente oltre ai sicuri Quagliarella e Caprari. Ramirez favorito su Rigoni e Gabbiadini. Squalifi cato Vieira, resta una maglia tra Barreto e Jankto.

INTER-UDINESE Stasera ore 20.45

Inter Dovrebbe essere arrivata l’ora di Sanchez. Lo scatenato Lautaro (tre gol al Messico) tornerà solo domani dagli Usa e potrebbe essere risparmiato in chiave Champions. L’alternativa per afficare Lukaku sarebbe Politano. Anche Vecino potrebbe rifitare a favore di uno tra Barella e Gagliardini. Possibile varo del trio pesante in difesa.

Udinese Tudor ha ritrovato gli ultimi nazionali e potrebbe insistere con la coppia Lasagna-De Paul, tenendosi Okaka come arma da giocare a gara in corso.

GENOA-ATALANTA Domenica ore 12.30

Genoa Torna a disposizione Saponara, ma difficilmente Andreazzoli cambierà l’assetto che ha fruttato 4 punti tra Roma e Fiorentina.

Atalanta Si è fermato Toloi, al suo posto si scalda Djimsiti. Gasp farà turnover in chiave Champions? Possibile stafftta tra i colombiani Zapata e Muriel, reduci dagli impegni in nazionale e attesi a Zingonia per la seduta di domani pomeriggio, come Barrow.

BRESCIA-BOLOGNA Domenica ore 15

Brescia Possibile attacco Donnarumma-Torregrossa, con Spalek in ballottaggio col neo arrivato Romulo per la maglia da trequartista.

Bologna Krejci, Skov Olsen, Corbo e Skorupski sono tornati dagli impegni in nazionale. Soliti dubbi in attacco. Davanti a Orsolini, Soriano e Sansone, dovrebbe toccare a Destro. Danilo (oggi solo terapie) non recupera, possibile accentramento di Tomiyasu.

PARMA-CAGLIARI Domenica ore 15

Parma Kucka dovrebbe tornare titolare, Kulusevski ancora favorito su Karamoh per afficare Inglese e Gervinho in attacco. Differenziato per Grassi e Scozzarella.

Cagliari Maran tentato di proporre Castro alle spalle della coppia Joao Pedro-Simeone. La versione più coperta prevede l’avanzamento di Nainggolan e l’inserimento di Cigarini.

SPAL-LAZIO Domenica ore 15

Spal Padroni di casa a caccia dei primi punti e col dubbio Berisha, a parte per un affticamento all’adduttore. Con Petagna ci sarà ancora Di Francesco. D’Alessandro e Igor gli esterni nel 3-5-2 di Semplici.

Lazio Luiz Felipe è tornato acciaccato dagli impegni col Brasile U23, difficile che recuperi per Ferrara. Al suo posto, Bastos favorito su Vavro, che potrebbe esordire dal 1’ in Europa League. Immobile scalpita dopo essere tornato al gol in Nazionale, interrompendo un digiuno di due anni. Al suo finco ancora Correa.

ROMA-SASSUOLO Domenica ore 18

Roma Con Perotti e Under lungodegenti, potrebbe toccare subito a Mkhitaryan largo a sinistra, con Zaniolo e Kluivert alla spalle di Dzeko. Al centro dietro ci sono Mancini e Fazio, ma Smalling scalpita. Zappacosta è out.

Sassuolo Tentazione Defrel per De Zerbi, che però dovrebbe partire con Berardi e Caputo davanti a Traorè, trequartista di quantità. Rogerio è out per un mese e mezzo, a sinistra c’è Peluso.

VERONA-MILAN Domenica ore 20.45

Verona Juric potrebbe rinviare il debutto dal 1’ di Stepinski, con Zaccagni e Verre alle spalle dell’unica punta Tutino. Chiavi del centrocampo sempre in mano a Veloso.

Milan Solo oggi Rebic ha lavorato a Milanello, peraltro a parte. Molto diffile quindi che a Verona giochi dall’inizio. Dovrebbe toccare ancora a Castillejo, con Piatek e Suso. Ballottaggio Paqueta-Calhanoglu. Hernandez verso la prima convocazione.

TORINO-LECCE Lunedì ore 20.45

Torino Sono rientrati i giocatori dalle nazionali, Lyanco compreso. Mazzarri ritrova Iago ed è tentato dal tridente con l’ultimo arrivato Verdi alle spalle del gallo Belotti e di Zaza. Più Aina di Laxalt al posto dell’infortunato Ansaldi. Nkoulou deve riprendersi la fiucia dell'allenatore e partirà dalla panchina

Lecce Liverani non ha intenzione di sbilanciarsi e pensa a Lapadula e Falco supportati da Mancosu. per i 90 minuti In questo caso Babacar inizierebbe la partita dalla panchina.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome