A New York un programma di arte pubblica, che aveva il patrocinio di Chirlane McCray, moglie del sindaco Bill De Blasio, non ha mantenuto, in maniera palese, quanto aveva stabilito. Infatti 'She Built NYC', questo il nome del programma, era stato istituito nel 2018 per premiare le donne, offrendo di costruire statue dedicate loro nella città. Per far ciò, per stabilire a chi dedicare i monumenti, era stato chiesto l'aiuto della gente.

Erano 300 le candidate e oltre 2000 sono state le nomination, ma la prima donna in classifica non avrà la statua. Aveva vinto il concorso, se così si può chiamare, una santa, Francesca Saverio Cabrini, Madre Cabrini, nata a Sant'Angelo Lodigiano il 15 luglio 1850 e poi una vita passata negli Stati Uniti a fare del bene per tutti. Fondatrice, tra le altre cose, del Missionary Sisters of the Sacred Hearth of Jesus, una istituzione religiosa cattolica, che aiutò più di chiunque altro gli emigranti italiani. Morta il 13 novembre 1917 a Chicago fu beatificata nel 1938 da Papa Pio XI e canonizzata nel 1946 da Pio XII.

E proprio a New York c'è anche il più grande santuario a lei dedicato nella città dove aprì il maggior numero di scuole e orfanotrofi diventando poi la patrona degli immigrati. Ma la scelta popolare e la grande figura che Madre Cabrini è stata ed è tuttora, non è bastato alla moglie del sindaco 'finto' italo-americano (candidato anche alle elezioni presidenziali per i Democratici, un clamoroso fiasco...) per decidere di dedicare alla santa, veneratissima negli USA, una statua.

La scelta è caduta invece su sette altre donne (la terza, quinta, settima, diciannovesima, ventiduesima, ventiquattresima e anche la quarantaduesima). Tra queste due attiviste LGBT, nate uomini, che verranno unite in una unica statua ed addirittura anche la prima ispanica a essere eletta nella American Public Health Association che aveva ricevuto appena sette voti. Assurdo. E anche Justin Brannam, councilman di NYC si è detto costernato per la decisione che ha "negato il desiderio della gente".

Tony Porpiglia - Caterina Pasqualigo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome