Foto Depositphotos

Si è iniziata a Monaco di Baviera l'edizione di quest'anno dell'Oktoberfest, la festa della birra che si presenta come la fiera popolare più grande del mondo. Fino al 6 ottobre milioni di visitatori berranno almeno altrettanti litri di birra e mangeranno salsicce, polli arrosto, ciambelle salate (i Brezel) e altre specialità su lunghe tavolate sotto in enormi tendoni da migliaia di posti (anche diecimila) nel "Wiesn", il "prato" sito nella parte sud-occidentale della città tedesca. Orchestre bavaresi e un lunapark allietano l'atmosfera. Per il 186/o Oktoberfest di quest'anno ci si aspettano di nuovo più di sei milioni di amanti delle sei marche di birre storiche bavaresi. L'anno scorso i visitatori furono 6,3 milioni. Sono mobilitati circa 600 agenti di polizia e molte centinaia di persone del servizio d'ordine e l'area è anche stavolta recintata per rendere più efficaci i controlli di sicurezza condotti a campione agli ingressi. Aumentate rispetto al passato le telecamere di sorveglianza e gli agenti con bodycams, le telecamerine indossabili. Il mass, il tradizionale boccale da un litro, costa quest'anno al massimo 11,80 euro, 30 cent in più dell'anno scorso quando ne furono riempiti 7,5 milioni. Le due canoniche martellate per inserire la spina e spillare la prima botte aprendo così ufficialmente la fiera sono state assestate per la sesta volta dal sindaco di Monaco, Dieter Reiter.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome