Foto Depositphotos

Seconda vittoria per la nazionale azzurra di rugby ai Mondiali in svolgimento in Giappone. Dopo l'esordio poco brillante contro la Namibia, battuta sì ma con troppi errori e sofferenze, la formazione italiana ha sconfitto il Canada con il perentorio punteggio di 48-7.

Una vittoria condita dal punto di bonus per aver messo a segno quattro o più mete (saranno sette alla fine) e che entra a modo suo nella storia: si tratta infatti del margine più ampio ottenuto dagli azzurri in nove edizioni della Coppa del Mondo.

Di Steyn, dopo un piazzato di Allan, la meta che ha aperto le marcature. L'Italia ha chiuso il primo tempo sul 17-0 e ha poi dilagato nella ripresa, con Pollegri nominato miglior giocatore in campo. Venerdì 4 ottobre contro il Sudafrica sarà decisamente più difficile, ma intanto gli azzurri si godono il primo traguardo raggiunto: la qualificazione, di fatto già ottenuta, ai Mondiali francesi del 2023. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome