(foto depositphotos)

Lapidaria la sentenza della Corte Suprema spagnola ai danni dei 12 leader indipendentisti catalani, fra cui l'ex vicepremier Oriol Junqueras e l'ex presidente del Parlamento Carme Forcadell, riconosciuti colpevoli, secondo i giudici, dei reati di "sedizione" e "appropriazione indebita". Le pene da scontare, per ciascuno di questi, sono dai 9 ai 13 anni di reclusione.

UN MANDATO DI ARRESTO INTERNAZIONALE Le pesanti accuse pendono anche sull'ex premier Carles Puigdemont, nei confronti del quale è stato emesso un nuovo mandato di arresto internazionale. "Non ci fermeremo, avanti fino alla libertà", ha commentato, e in merito agli arresti avrebbe dichiarato: "Una barbarie, occorre reagire".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome