E’ cominciata oggi ufficialmente nelle Cancellerie Consolari di Atene, Nizza e Vienna la fase sperimentale per il rilascio della Carta di identità elettronica di cittadini italiani residenti all’estero.

Il documento, che ha una tecnologia innovativa per evitare contraffazioni e frodi, si riceverà a domicilio dopo un appuntamento al consolato di riferimento. Oggi si sono tenuti i primi appuntamenti.

La sperimentazione verrà estesa ad altre sedi consolari europee e consentirà a circa tre milioni di Italiani residenti in Europa di usufruire del servizio di emissione della Carta di identità elettronica nella prima metà del 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome