Si è svolto alla Casa degli Italiani di Montevideo il tradizionale festival di cori ideato dall’Ente Friulano attraverso il suo coro Voci e Pensieri. Quattro i gruppi di diverse associazioni che hanno partecipato all’iniziativa proponendo una scaletta internazionale con brani italiani e molti altri in lingua spagnola. Si è trattata dell’undicesima edizione della rassegna che viene in genere organizzata due volte all’anno. "Ancora una volta abbiamo pensato di riunirci per dare un po’ di vita alla Casa degli Italiani con una bella un’attività culturale. Purtroppo per colpa del brutto tempo sono mancati i due cori dell’interno da San José e da Florida ma in ogni caso siamo molto soddisfatti" ha dichiarato Mario Mattiussi, subito dopo l’esibizione canora.

Per il presidente dell’Ente Friulano Efasce queste sono opportunità per "cercare di diffondere la cultura italiana attraverso il canto ed integrare anche i connazionali dell’interno. I cori lo dimostrano, grazie alla musica c’è una grande voglia di lavorare insieme, uno spirito che andrebbe preso come esempio all’interno della collettività italiana". Una dimostrazione di questo spirito si è avuta con la partecipazione al festival, per la prima volta, dei cori dell’Associazione Calabrese e del Circolo Trentino di Montevideo che hanno fatto ulteriormente crescere l’evento. Uno dei momenti più toccanti del pomeriggio si è avuto con l’interpretazione del brano "Italia" da parte di Voci e Pensieri che è stato dedicato a Mario Lannutti, integrante abruzzese recentemente scomparso: "Mario sentiva l’Italia in modo davvero speciale. Si emozionava sempre quando cantavamo questa canzone sia nelle prove che nei festival e spesso non riusciva a concluderla perché era troppo emozionato".

Altro messaggio speciale si è avuto con "La riva bianca, la riva nera" che è stata dedicata a "tutti i caduti italiani di tutte le guerre" in occasione della giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate del prossimo 4 novembre. "Iniziative come queste dovrebbero farsi sempre. Sono un buon esempio di integrazione attraverso la musica e il ballo" ha commentato Andrés Demirdjian coordinatore del gruppo di balli tradizionali Stelle Campane di Aercu (Associazione Emigrati Regione Campania in Uruguay). Questo l’elenco completo dei partecipanti al festival alla Casa degli Italiani: La Calabrisella (direttore José Barroso Benavides), Stella Alpina (direttore Fernando López), Stelle Campane (direttori Paola Carazzo e Sebastián Arias) e Voci e Pensieri (direttore Julio Mercón).

Matteo Forciniti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome