IILA, Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana ha un nuovo vertice. Infatti alla presidenza è stato eletto Roberto Carlos Melgarejo Palacios, Ambasciatore del Paraguay a Roma, mentre alla vice presidenza è stata nominata la collega Alba Cabral Peña Gomez della Repubblica Dominicana. Rimangono nelle loro funzioni Carlos Aparico Vedia, Ambasciatore di Bolivia e Antonella Cavallari, Delegata d'Italia.

È la prima volta in 53 anni di vita della organizzazione che un diplomatico paraguaiano viene eletto presidente e lo stesso vale, per la posizione di vice, anche per Alba Crabral Peña Gomez della Repubblica Dominicana. Il Paraguay in questi ultimi tempi si è distinto nella organizzazione per numerosi progetti. La storia dell'IILA va indietro fino al 1966, quando fu fondata dall'allora Ministro degli Esteri Amintore Fanfani che la concepì come strumento di stimolo e potenziamento delle relazioni tra l'Italia (e in senso più ampio l'Europa) e l'America Latina.

Membri della organizzazione sono oltre all'Italia, venti stati, Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia Costa Rica, Cuba Ecuador, El Salvador, Guatemala, Haiti, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Repubblica Dominicana, Uruguay e Venezuela. Dal 2007 l'IILA è membro osservatore della Assemblea Generale delle Nazioni Unite e collabora stabilmente con il Ministero degli Affari esteri italiano nella ideazione e realizzazione delle Conferenze Italia-America Latina e Caraibi poi dal 2018 è anche presente nelle Riunioni Ministeriali UE-CELAC (Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi) e inviata speciale ai Vertici Iberoamericani.

Fin dai suoi esordi l'organizzazione creata da Amintore Fanfani, ha sempre assunto un ruolo fondamentale nel facilitare i rapporti tra Italia, Europa e America Latina e durante l'oltre mezzo secolo di attività è stata protagonista nella firma di importanti accordi con oltre un centinaio di enti e associazioni.

Sandra Echenique

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome