Nell'ambito dell'iniziativa 'Italia, Culture, Africa' e della XIX edizione della Settimana della Lingua Italiana, si è tenuto ad Abidjan, organizzato dall'Ambasciata d'Italia, un concerto della pianista Silvia Belfiore.

I brani musicali sono stati alternati alla lettura di testi di autori italiani ed africani per dare risalto alle sinergie fra la cultura italiana e quella ivoriana. Inoltre, molti brani sono stati eseguiti in duetto  con un suonatore locale di "tam-tam", tipico strumento a percussioni dell'area. Silvia Belfiore, diplomata in pianoforte al Conservatorio di Alessandria, si sta dedicando da alcuni anni allo studio e all'esecuzione di brani della musica colta africana contemporanea, che le hanno permesso finora di esibirsi con successo in oltre 500 concerti in diversi Paesi del mondo.

I testi letti nel corso dello spettacolo, che hanno dato concretezza al tema di quest'anno della Settimana della Lingua, l'Italiano in palcoscenico, sono stati tratti da opere di Filippo Tommaso Marinetti, Sollima Beri,Leopold Sedar Senghor e Bernard Dadie', principale esponente della letteratura ivoriana recentemente scomparso. La recitazione dei brani è stata affidata all'attrice Naky Sy Savanè, volto noto del cinema africano, e alla compositrice e cantante Ruth Tafe'be', personalità di rilievo del panorama artistico ivoriano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome