(foto: Depositphotos)

Ankara, Istanbul e Izmir ospiteranno quest’anno un ricchissimo calendario di oltre 40 appuntamenti legati alla formazione, alla cultura e alla promozione del patrimonio gastronomico italiano organizzati dalle rappresentanze diplomatiche italiane per la IV Settimana della cucina italiana nel mondo (18-24 novembre).

A spiegare “il modello mediterraneo per uno stile di vita salutare” saranno tra gli altri due noti chef ‘stellati’: la Presidente dell’organizzazione “Ambasciatori del gusto” Cristina Bowerman e lo Chef Christoph Bob. E l’Italia sarà Paese partner del festival internazionale di gastronomia Gastromasa.

Oltre a ospitare la presentazione delle iniziative il 18 novembre, l’hotel Hilton di Ankara diventerà per tutta la settimana il palcoscenico di Christoph Bob del ‘Refettorio del Monastero di Santa Rosa”, che preparerà uno speciale menù italiano. Lo stesso chef stellato salirà in cattedra all’Università Bilkent di Ankara per delle lezioni di cucina. Il 27 novembre nella stessa Università una conferenza farà il punto sulla protezione internazionale dei nomi geografici dei prodotti e del patrimonio enogastronomico. Serate speciali di cucina e musica italiana saranno organizzate nei ristoranti Café des Cafes e l’Avare. Lo chef Gioacchino dell’Aquila, infine, interverrà al Festival del Pane di Ankara il 23 novembre con un workshop dedicato alla pasta fresca.

A Istanbul dal 18 al 20 nel Liceo Italiano IMI ci saranno workshop e seminari sulla gastronomia italiana. Spostandosi al Circolo Roma il 21 sarà la volta di un pranzo dedicato a Leonardo da Vinci organizzato dalla Camera di Commercio ed Industria Italo Turca mentre il giorno dopo l’Istituto Italiano di Cultura ospiterà una conferenza dal titolo “L’Ultima Cena di Leonardo”.

La dieta mediterranea sarà al centro dell’incontro con la Professoressa Morini dell’Università di Pollenzo, mentre la lotta allo spreco alimentare è stato scelto come tema dal segretario generale del Banco Alimentare, Dr. Lucchini.  L’Accademia della cucina italiana, sezione di Istanbul, darà vita ad una serata speciale con lo chef Tommaso Sanguedolce del Castello di Ugento, in Puglia, che terrà anche delle lezioni presso l’accademia di cucina Mutfak Sanatları Akademisi. Il 30 novembre, in occasione del festival gastronomico Gastromasa verrà allestito uno spazio espositivo italiano con la partecipazione degli Ambasciatori del gusto Cristina Bowerman e Claudio Chinali e dei maggiori consorzi italiani. Il 3 dicembre, infine, nella Residenza del Palazzo di Venezia sarà organizzata una serata speciale rivolta agli operatori del compartimento Hotellerie-Restaurant-Café  per promuovere l’utilizzo di prodotti italiani in questo settore.

A Izmir la rassegna coinvolgerà 4 ristoranti e 6 cuochi italiani con quattro serate speciali, come quella del 20 novembre da Peperino Pizza dove interverrà un esperto di storia e cucina dell’Università Yasar sulla cucina di Leonardo da Vinci. Anche ad Izmir cultura e formazione saranno protagoniste di due workshop presso Università locali: il 19 novembre toccherà allo chef Antonio Franzè alla Izmir Economy University e il 21 novembre invece sarà la volta dello chef Tommaso Mandolino presso l’Università Yasar.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome