Nella sede dell’Istituto italiano di Cultura a Tokyo, si è tenuta la XXXI Assemblea generale dell’Italy Japan Business Group (IJBG), una due giorni di incontri e confronti operativi che rappresenta un importante snodo per i rapporti economici e commerciali fra Italia e Giappone. Sin dal 24 ottobre 1989, allorché nacque su impulso, per la parte italiana, dei tre soci fondatori, ossia ICE, Confindustria e Fondazione Italia Giappone, l’IJBG ha perseguito con successo la propria missione di creare un incontro fecondo ove potessero svilupparsi i rapporti bilaterali fra due Sistemi - Paese facenti parte del G7.

I temi affrontati saranno di grande importanza per il futuro di entrambe le economie, alle prese con le importanti questioni poste dai nuovi modelli industriali di sviluppo e dalla crescente importanza della sostenibilità economica e ambientale: Smart cities & Renewable Energy; Medical & Healthcare; Digital Economy; Start-up.
Un importante impulso a tali relazioni industriali e commerciali è offerto dall’entrata in vigore, a partire dal primo febbraio 2019, degli accordi EPA, grazie ai quali sono avvenuti l’abolizione o l’alleggerimento dei dazi in/out fra i Paesi dell’Ue e il Giappone, favorendo altresì il proliferare di nuovi investimenti.
L’Assemblea Generale rappresenta il punto di partenza per incontri ed il lancio di nuove attività e contemporaneamente un luogo di verifica dei risultati raggiunti da iniziative nate precedentemente.


L’acting co-Chairman italiano quest’anno è l’ambasciatore Umberto Vattani, attualmente presidente della Fondazione Italia Giappone e Mattia Carlin Policy Advisor.
Il co-presidente giapponese è Tamotsu Saito, attuale Chairman of the Board di IHI Corporation.
La Segreteria Organizzativa italiana è affidata all’ICE-Agenzia Ufficio di supporto per la comunicazione, le relazioni esterne e istituzionali mentre la IHI Corporation cura la parte giapponese.
Due giornate dense d’interventi operativi sia di autorevoli relatori italiani che giapponesi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome