Depositphotos

Sabato 14 dicembre alle ore 15 la Casa degli Italiani ospiterà l’incontro di fine anno con la collettività organizzato dal Comites, il Comitato degli Italiani all’Estero di Montevideo. L’iniziativa, decisa nel corso dell’ultima seduta dell’organismo, si propone di riunire il mondo associativo italiano presente in Uruguay per affrontare diverse tematiche a cominciare dai servizi consolari, argomento questo recentemente oggetto della visita del sottosegretario agli Esteri Rircardo Merlo: da una parte l’andamento di uno sportello informativo aperto dall’Ambasciata, dall’altra il progetto di costruzione di un nuovo immobile. Ci saranno poi altre tematiche che verranno trattate nel corso della giornata e che riguardano più da vicino due attività promosse dal Comites. Innanzitutto verrà presentato il progetto di ricerca sulla nuova emigrazione e l’emigrazione circolare che ha ottenuto il finanziamento da parte della Direzione generale degli italiani all’estero della Farnesina. Annunciando la notizia dell’approvazione della ricerca da parte del Ministero degli Esteri, il capo della cancelleria consolare Antonella Vallati ha commentato: "Questa è una delle poche volte che un progetto viene interamente approvato dato che in genere viene erogato un finanziamento parziale. Evidentemente vuol dire che la proposta è piaciuta ed è stata valutata molto bene da parte del Ministero. Questo mi fa molto piacere". La commissione interna del Comites incaricata di portare avanti lo studio è composta dai consiglieri Ignacio Palermo, Vittoria Gugliotta e Patricia Bardini. L’altra iniziativa che verrà presentata durante l’incontro riguarderà il piano per la diffusione della lingua e della cultura italiana attraverso l’organizzazione di corsi in tutto il paese per il prossimo anno. Un obiettivo, questo, che il Comites cercherà di realizzare facendo da coordinamento tra le associazioni, il Casiu e il dirigente scolastico dell’Ambasciata. "L’incontro del 14 dicembre sarà un modo per continuare il dialogo con la cittadinanza iniziato con questo esecutivo" ha spiegato a Gente d’Italia il presidente del Comites Alessandro Maggi ricordando quanto avvenuto nel novembre del 2017, pochi mesi dopo l’inizio del suo mandato. "Questa occasione sarà anche una preziosa opportunità per poter ascoltare le associazioni italiane presenti in Uruguay, conoscere la loro situazione e il lavoro che stanno portando avanti".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome