La tregua apparente dei giorni scorsi è già un ricordo, si riaccendono le frizioni tra Stati Uniti e Iran. Scambio di accuse e di polemiche sulla direttrice Teheran-Washington, protagonisti Ali Khamenei e Donald Trump.

La guida suprema spirituale dell'Iran ha attaccato senza mezzi termini il presidente degli Stati Uniti, che aveva dato il suo sostegno alle manifestazioni contro la repubblica islamica: "Trump è un pagliaccio, finge di sostenere il popolo iraniano ma lo pugnalerà alle spalle".

Da parte sua, il tycoon ha replicato con durezza - "Stia molto attento con le parole" - twittando un suo celebre slogan elettorale riadattato per l'occasione: "Make Iran great again".

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome