(Depositphotos)

Juventus-Milan, semifinale di ritorno di Coppa Italia, è stata rinviata a data da destinarsi a causa dell’emergenza coronavirus. La decisione è stata presa dopo un vertice convocato dal prefetto Palomba, al quale hanno preso parte il questore, la sindaca di Torino, Chiara Appendino, e i rappresentati della Juve. Dunque, niente match a porte aperte con il divieto di accesso allo Stadium solo per i residenti in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome