Il coronavirus travolge i ristoranti. E l'industria corre ai ripari lanciando i 'dining bond'. L'idea è semplice: si acquista un bond dal valore di 100 dollari, pagandolo 75 dollari, per il proprio ristorante preferito e lo si potrà riscuotere alla riapertura con una buona cena.

L'iniziativa "punta a evocare i bond dei tempi di guerra, quelli che l'industria sta sperimentando ora. I clienti investono nel futuro", spiega Helen Patrikis, co-fondatrice dell'iniziativa insieme a Steven Hall.

Il valore di ogni bond, che consiste essenzialmente in una carta regalo scontata, è deciso dai singoli ristoranti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome