"#JazzHome": il jazz non va in quarantena. Il diario di una musicista jazz nei giorni di isolamento in Italia” è il nuovo progetto rivolto ad artisti in quarantena dell’Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma: un racconto a puntate a cura di Cecilia Sanchietti, compositrice, batterista e musicista italiana, interamente dedicato al jazz.

#JazzHome nasce dalle difficoltà che i musicisti sono costretti a subire in questo particolare periodo. Oggi, infatti, i locali chiudono, non ci sono concerti, i Festival interrompono le programmazioni e cancellano i palinsesti, le scuole e i conservatori sospendono le lezioni: il ritorno umano ed economico di questa pandemia è enorme.

Il progetto avrà inizio venerdì 17 aprile e si concluderà giovedì 30 aprile in occasione dell’International Jazz Day, la giornata internazionale dedicata al jazz promossa dall’Organizzazione Mondiale delle Nazioni Unite per sensibilizzare la comunità internazionale sulle virtù del jazz come strumento educativo e forza per la pace, l'unità, il dialogo e la cooperazione rafforzata tra le persone, al fine di costruire società più inclusive.

Giorno per giorno, per quattordici giorni, Cecilia Sanchietti condividerà con il pubblico dell’Istituto una personale riflessione scaturita da una declinazione del jazz e legata al momento storico che stiamo vivendo, regalandoci un po’ della sua musica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome