L'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne (depositphotos).

Dimenticata la "scoppola" di Bergamo, il Napoli si ritrova, batte 2-1 la Roma e l'aggancia al quinto posto in classifica. I "fuochi" del posticipo della 30esima giornata del campionato di serie A sono stati aperti, nella ripresa, da Callejon (dopo che i primi 45' si erano chiusi sul risultato di 0-0). Al 55', infatti, lo spagnolo ha portato i partenopei in vantaggio. Tempo cinque minuti e i giallorossi hanno agganciato il pari con Mkhitaryan abile a sfruttare un contropiede ben orchestrato. Nella ripresa, il gol del definitivo vantaggio dell'undici di Gattuso. A siglarlo, all'82', un sigillo-capolavoro di Insigne. Per i giallorossi, sconfitti anche al San Paolo, si tratta del terzo ko di fila, dopo le battute d'arresto contro Udinese e Milan. Unica loro consolazione: il recupero di Zaniolo, tornato ad assaggiare il campo di gioco negli ultimi 30 minuti del match.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome