La 31esima giornata del massimo campionato di Serie A, si apre con due partite giocate alle 19.30.

Termina con un pareggio senza reti la sfida di mezza classifica tra Fiorentina e Cagliari, con quest'ultima che continua la sua corsa verso l'Europa League.

É il Napoli, invece, a vincere in trasferta sul campo del Genoa per 1 - 2. Apre le marcature nel recupero del primo tempo per la squadra di Gattuso il solito Dario Mertens, che continua così la sua grande annata. Ad inizio ripresa il Genoa pareggia con Goldaniga ma la svolta arriva con l'entrata del messicano Lozano che nemmeno dopo due minuti in campo segna il goal del definitivo vantaggio per i partenopei. Si complica ancora di più la classifica per il Genoa, ormai in piena zona retrocessione mentre il Napoli ritrova il quinto posto.

Sono quattro le partite giocate alle 21.45, insolito orario del calcio post lockdown.

Sfida di bassa classifica tra TorinoBrescia con la squadra lombarda che apre le marcature con Torregrossa al 21' del primo tempo. Un autorete di Mateju, che devia un tiro di Verdi, porta la partita in parità ad inizio ripresa. È il solito Belotti a portare in vantaggio la squadra piemontese al 58'. Chiude i conti Zaza a 4' minuti dal termine. Il Torino batte il Brescia 3 - 1.

Atalanta - Sampdoria è una partita tra due squadre con una striscia vincente che cercano di confermare. La Samp viene da due successi, mentre la squadra di Gasperini cerca la nona vittoria consecutiva. Dopo un primo tempo senza reti è un colpo di testa di Toloi a portare la squadra di Bergamo in vantaggio al 75', che raddoppia dopo dieci minuti con Muriel. Finisce 2-0 per l'Atalanta.

Dopo la bella vittoria contro l'Inter, il Bologna ospita il Sassuolo ma è proprio la squadra di De Zerbi a passare in vantaggio sul finire del primo tempo con Berardi e a raddoppiare con Lukas Haraslin al 56'. La squadra di Mihajlovic prova a riaprire la partita con un goal a tempo ormai quasi scaduto con Barrow, ma ormai è troppo tardi. Vince il Sassuolo per 1 - 2.

L'ultima sfida in calendario è quella tra Roma e Parma. All'Olimpico è subito il Parma che passa in vantaggio con Kucka al 9' su rigore. Al 43' risponde però per la Roma Mkhitaryan, con un bel tiro dagli 11 metri, che raddoppia con Veretout al 57'. Finisce così, 2 - 1 per la squadra romana.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome