Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, propone di mantenere intatta l'entità del Recovery Fund, a 750 miliardi di euro, e di confermare la proporzione tra trasferimenti a fondo perduto e prestiti, rispettivamente 500 e 250 miliardi. Lo ha spiegato lo stesso Michel presentando la proposta negoziale per raggiungere un accordo sul Recovery fund e il bilancio Ue 2021-2027, al vertice del 17 e 18 luglio.

Proponiamo "un bilancio europeo per il 2021-2027 di 1.074 miliardi. E i rimborsi (un meccanismo di correzione per la contribuzione) verranno mantenuti per Germania, Austria, Danimarca, Olanda e Svezia". Così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, presentando la proposta negoziale per trovare un accordo sul Recovery fund e il bilancio Ue 2021- 2027. La proposta all'1,07% è un compromesso tra l'1,09% avanzato a febbraio e la richiesta dei Paesi Frugali (Olanda, Danimarca, Austria e Svezia) all'1,05%.

"La nuova proposta di Michel" contiene "alcuni passi giusti" sul Bilancio Ue 2021-2027 "ma è necessario fare molto lavoro sul Recovery Fund - ha detto la premier finlandese Sanna Marin commentando su Twitter la proposta presentata dal presidente del Consiglio europeo -. Abbiamo bisogno di un ammontare complessivo più basso e di un migliore equilibrio tra sovvenzioni e prestiti".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome