“Dopo tre gare è chiaro che ci troviamo in una situazione peggiore di quelle che erano le nostre aspettative e bisogna reagire, senza alcun indugio. È il progetto complessivo della vettura che va rivisto, pur consapevoli dei limiti regolamentari esistenti”.

Così il Team Principal della Scuderia Ferrari Mattia Binotto a ferrari.com dopo il deludente risultato ungherese. “Lo so bene – continua – che in Formula 1 non esiste la bacchetta magica ma dobbiamo cambiare marcia per invertire questa tendenza, nel breve e nel lungo periodo".

"Se necessario - ha aggiunto Binotto - dobbiamo rivedere anche l’organizzazione per migliorare e rinforzare il metodo di lavoro dove ce n’è piu bisogno. Per questo dobbiamo come squadra capire quali sono le dinamiche che ci hanno portato alla situazione attuale”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome