Foto_giornale

Lo scorso 14 luglio è stata consegnata alle figlie di Vincenzo Trimarchi la Medaglia d’Onore, attribuita in sua memoria e conferita agli Italiani, militari e civili, deportati e reclusi nei lager nazisti e destinati al lavoro forzato per l’economia di guerra.

Al Signor Trimarchi è stato così reso il dovuto riconoscimento per le sofferenze ingiustamente patite nei campi in cui erano detenuti i connazionali che si erano rifiutati di collaborare con il regime. Commosse per l’iniziativa del Governo italiano e per la cerimonia tenutasi presso la residenza dell’Ambasciata d’Italia, le figlie Doménica e Silvana hanno manifestato apprezzamento per il credito morale riconosciuto al padre defunto. La famiglia, trattenutasi in un breve ricevimento, ha raccontato alcuni episodi della toccante storia di Vincenzo Trimarchi: la sua vita in Sicilia, il periodo della guerra, la prigionia, il suo arrivo in Uruguay nei primi anni ’50 e, qualche anno dopo, della moglie con le figlie maggiori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome