(Depositphotos)

Un metodo in grado di indurre una crescita dell'assone, la parte della cellula responsabile della conduzione degli impulsi, attraverso la leggera stimolazione meccanica di alcune nanoparticelle.

Lo hanno sviluppato i ricercatori del Dipartimento di Biologia dell'Università di Pisa, coordinati dalla professoressa Vittoria Raffa, e la nuova tecnologia promette di rivelarsi fondamentale nella progettazione di nuove ed efficaci terapie per la rigenerazione nervosa.

Durato tre anni e finanziato dalla Fondazione Wings for Life, il progetto degli studiosi pisani e dei ricercatori della Seattle University aveva come obiettivo quello di far luce sui complessi meccanismi di rigenerazione del sistema nervoso indotto da stimoli meccanici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome