L'Istituto Italiano di Cultura di Mosca presenta il ciclo di conferenze "Bernini tra sacro e profano": quattro passeggiate artistiche per scoprire aspetti di un periodo storico e culturale dalle molteplici sfaccettature, a partire dal suo genio ispiratore Gian Lorenzo Bernini. A guidare il progetto il Professor Francesco Petrucci, uno dei massimi esperti del Maestro. Il percorso è articolato in quattro incontri che rivelano la contemporaneità di un artista eclettico che ha concepito l’arte come stile di vita, senza demarcazioni tra pittura, scultura, architettura, urbanistica, design e teatro.

Al pari di un imprenditore moderno e lungimirante, Bernini ha saputo diversificare la sua creatività, investendo sulla comunicazione al punto di incontrare il favore dei potenti del suo tempo: i diversi Papi della Roma seicentesca. La sua influenza si è irradiata non solo attraverso la folta schiera di discepoli che seguiva per moltiplicare il suo impegno nei diversi settori artistici, non solo a Roma, non solo nel Barocco, con tutte le connotazioni positive e negative attribuite a questo movimento, ma anche nel tempo, giungendo ai nostri giorni. Grazie alla tecnologia contemporanea, questo percorso offre una visione più organica del genio, seppur mai esaustiva, da cui ognuno può scegliere i campi di approfondimento. Le conferenze saranno visibili sui canali Facebook e Youtube dell'Istituto.

Programma:

5 agosto “Bernini e il bel composto” illustra l’approccio di Bernini all’arte figurativa e la sua visione totalizzante della creazione artistica

12 agosto “Bernini genio della modernità” è incentrato sulla sua personalità non solo imprenditoriale ma umana che concepisce la pittura come ritratto di emozioni e non di soli tratti somatici

19 agosto "La scuola del Bernini"

26 agosto "Il Barocco Romano"

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome