Foto_giornale

Una ricca dentista del varesotto, una anziana signora con 10 miliardi di lire alle Bahamas, ha un figlio che governa la regione più ricca d’Italia. Attilio Fontana è il fortunato erede. Una volta deceduta la ricca dentista, il fortunato erede aderisce alla Voluntary Disclosure e scuda quei 5 milioni di euro. Vai a capire perché poi visto che continua a dire che sono denari legali, frutto del guadagno della madre e del padre dipendente della Mutua. Dopo di che si scopre che quel conto corrente, a detta di Fontana dormiente, in realtà si era solo appisolato, dato che risultano movimenti per 600.000 euro. Metti poi che il governatore lombardo aveva una procura ad operare su quel conto, rilasciatagli dalla facoltosa madre già molti anni prima.

A ciò aggiungi che solo a seguito di una trasmissione di Report la lucrosa vendita per 513.000 euro di camici alla Regione Lombardia da parte del cognato di Fontana diventa una "donazione" (peraltro solo di una parte della commessa).

Ma che, caso strano, in quei giorni, con una strana triangolazione di bonifici, il generoso donante viene ricompensato con un’altra "donazione" per 250 mila euro proveniente dal potente cognato governatore della Lombardia.

Le grane giudiziarie le sbroglierà la magistratura. Però il problema politico esiste ed è grande. Ma il PD tace. Assente. Non una parola, una presa di posizione. È solo zelo garantista? Oppure pensano sia meglio non sollecitare riflessioni sulle sciagurate gestioni economiche della emergenza Covid? Non c’è dubbio che anche altrove si sia peccato di leggerezza.

Nel Lazio senza dubbio. Sono 13 i milioni andati in fumo dopo un temerario acquisto da parte della Regione di uno stock di mascherine mai consegnate. Accade che a metà marzo la Regione Lazio aveva commissionato l’acquisto di 10 milioni di mascherine professionali alla Eco.Tech, una piccola società italo-cinese che solitamente si occupa di forniture elettriche. Già questo avrebbe dovuto allertare i committenti pubblici.

Contrariamente a quello che sostiene la Lega, anche su questi fatti ci sono state indagini che però al momento hanno escluso responsabilità penali a carico di chicchessia. Probabile ve ne siano di ordine contabile ed anche in questo caso, eventuali responsabilità verranno (si spera) accertate dalla magistratura.

Tuttavia è innegabile la leggerezza con cui si è agito. Probabile che la consapevolezza di tutto ciò induca alla prudenza il Partito Democratico.

Che dimentica comunque che la stessa cortesia non gli è stata ricambiata dalla destra.

Antonio Buttazzo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome