foto_giornale

Progetti, website, libri, pubblicazioni, tutto con un denominatore comune: la cultura italo-americana. Ecco Janice Therese Mancuso, fondatrice nel 2007 di 'Thirty-One Days of Italians' per educare sui contributi che gli italo-americani hanno offerto all'America seguito nel 2018 da 'Italian American Heritage Project' che ha lo scopo di fornire risorse educative sulla storia e il patrimonio della nostra cultura e che nella website offre anche le lettere scritte da Cristoforo Colombo. Poi direttrice di 'Italian American Press' è l'editore di 'Tutto Italiano', ma anche autrice di libri di successo, il più recente 'Con Amore'. Scrittrice e ricercatrice, Mrs. Mancuso, per il suo lavoro che poi in primo luogo è passione, si trova quotidianamente e costantemente a contatto con la comunità italo-americana, ne coglie gli umori e le preoccupazioni, sa leggerne i sentimenti che, proprio in questo caso, così attuale e di grande rilevanza, rappresentano la prima essenza per sapere come sta reagendo la comunità italo-americana. Ecco le sue risposte.

1) "Cristoforo Colombo è un simbolo della cultura italo-americana. Rappresenta una icona che gli immigrati italiani assediati potevano considerare come propria e quando divenne una nazione, anche l'America rivendicò Colombo come simbolo dello spirito americano di perseveranza e individualità. Nel tardo '900 un movimento di ideologia personale iniziò a prendere piede, diffondendo disinformazione su Colombo attraverso il sistema educativo nelle scuole e nelle università. Poi attraverso i social media le falsità sono state amplificate. All'inizio la comunità italo-americana non ha affrontato le false dichiarazioni su Colombo e ora ne stiamo pagando le conseguenze".

2) "Purtroppo gli italo-americani sono poco rispettati dai media. E tutto ciò risale alle ondate di emigranti italiani che si recarono in America soprattutto a cavallo tra la fine dell'800 e l'inizio del '900. Gli immigrati hanno subito enormi discriminazioni e, nel corso degli anni, sono stati stereotipati come criminali o sciocchi ignoranti. Film e programmi televisivi hanno continuato con gli stessi ruoli".

3) "La chiave è l'istruzione basata sui fatti storici. L'importanza dei successi e dei contributi degli immigrati italiani e degli italo-americani all'America sono stati costantemente trascurati così come la storia della trasformazione dei nostri immigrati in italo-americani. In quella che è stata chiamata rieducazione, la comunità italo-americana ha bisogno di essere inclusa in questo sforzo di enfatizzare l'importanza della nostra storia, patrimonio e cultura".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome