foto depositphotos

Il Ministro della Salute non ha dubbi: "Il 14 settembre dovranno riaprire tutte le scuole", c'è bisogno delle lezioni in presenza. Per Speranza il ritorno sui banchi è fondamentale. Il rischio zero non esiste, proprio per questo "dobbiamo essere cauti altrove e scegliere a cosa rinunciare". Stimate dieci milioni di anime, tra ragazzi, genitori e insegnanti, in movimento il mese prossimo: numeri che fanno paura? "No, affatto - afferma - è solo un motivo per non rinunciare alla cautela ed alle misure di sicurezza attuate fin'ora".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome