Lo stadio Meazza di Milano (Depositphotos)

La Final Four della Nations League 2020-21, la competizione al via nei prossimi giorni che segnerà la ripresa delle attività dell'Uefa dopo lo stop per il coronavirus, potrebbero disputarsi a Torino e Milano.

La Giunta comunale del capoluogo piemontese ha infatti approvato la delibera che autorizza la candidatura congiunta delle due città per le Final Four, in programma indicativamente - il calendario è ancora fluido proprio per l'emergenza Covid - nell'autunno del prossimo anno. I match, quattro in tutto tra semifinali e finali, si giocherebbero a San Siro e all'Allianz Stadium. 

"Questa candidatura e la successiva designazione di Torino quale città ospitante costituirebbe una nuova occasione di ribalta internazionale e un ulteriore riconoscimento del valore delle politiche a sostegno dello sport attuate in questi anni", sottolineano dal Comune di Torino. "Il prossimo anno la Città di Torino diventerebbe un vero e proprio polo dello sport internazionale", con le Atp Finals di tennis e gli Europei di baseball.

Bisognerà anzitutto fare il tifo per l'Italia, soprattutto se sarà confermato il modus operandi della passata edizione della Nations League, la prima della competizione. In quella occasione, infatti, l'Uefa scelse il Portogallo che era una delle quattro finaliste della kermesse. La qualificazione degli azzurri di Mancini alle finals (il girone comprende Bosnia, Olanda e Polonia) spianerebbe la strada alla candidatura di Torino e Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome