Importante scoperta in campo scientifico. Un team di scienziati dell’Università scozzese di Edimburgo, coordinato da Alexander Medvinsky ed Andrejs Ivanovs, ha scoperto, negli embrioni umani, cellule staminali superpotenti, dotate di una capacità di moltiplicarsi e di una robustezza da 200 a 500 volte più forte rispetto a quelle prelevate dal cordone ombelicale.

UNA INATTESA CAPACITA' DI ESPANSIONE
Si tratta, come hanno spiegato gli scienziati, di staminali che formano le cellule del sangue e del sistema immunitario, le cosiddette staminali emopoietiche con importanti applicazioni nel trattamento di leucemie e malattie del sistema immunitario. Gli autori del report hanno trapiantato queste cellule embrionali in topi di laboratorio e hanno osservato nell'organismo degli animali una loro inattesa capacità di espansione.

NOVITA' PER LA MEDICINA RIGENERATIVA
Il prossimo step ora sarà capire quali sono i meccanismi molecolari che conferiscono a queste cellule i loro "superpoteri". Lo studio della task-force di ricerca di Edimburgo, pubblicato sulla rivista "Stem Cell Reports" promette di diventare, in futuro, un importante trampolino per la medicina rigenerativa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome