La 'XX Settimana della lingua italiana nel mondo', cominciata lunedì scorso, negli Stati Uniti si allungherà fino oltre la metà di novembre con diverse attività promosse dai dieci Consolati sparsi sul territorio americano. 'L'italiano tra parola e immagine: graffiti, illustrazioni, fumetti' è il tema scelto per il 2020 e su questo canovaccio numerose le interpretazioni 'consolari'. Ecco un breve viaggio attraverso le iniziative più interessanti e curiose.

Chicago propone 'L'evoluzione del linguaggio nelle produzioni Disney in Italia'. Un cammino attraverso produzioni innovative che hanno ottenuto un successo internazionale. Un appuntamento che ha come interlocutori Tito Faraci, curatore editoriale di Feltrinelli Comics, Alex Bertani, direttore editoriale di Topolino-Panini Comics, Marco Gervasio autore Disney e Daniela Pietrini, docente di italiano e francese alla Martin Luther University Halle-Wittenberg. Moderatrice Sabrina Perucca, direttrice artistica di Romics. È se la diretta online è stata programmata per il 21 ottobre, sarà disponibile sulla piattaforma fino al 15 novembre.

Venerdì invece protagonista uno dei fumetti che ha fatto la nostra storia: infatti Mario Bellina, autore e scrittore per la tv, è il curatore di un incontro con Mario Gomboli e Giuseppe Palumbo, rispettivamente autore dei testi e disegnatore di 'Diabolik'. Poi il 28 torna Tito Faraci questa volta con Igort, fumettista, sceneggiatore e regista italiano, Barbara Baldi, illustratrice per Pixar, Disney, Marvel e Oblomov Edizioni con l'intervento del prof. Marcello Serra, semiologo e docente di comunicazione e giornalismo all'Università Carlos III di Madrid. Moderatore il prof. Sergio Brancato dell'Università di Napoli 'Federico II'.

Mario Gomboli autore dei testi di 'Diabolik'

Andando in Florida, tra Miami e Tampa si arriverà al 20 novembre: dalla mostra 'Rodari 100. Figure per Gianni Rodari. Eccellenze italiane'. Poi l'incontro con Omar Hassan, pittore-pugile e Moreno Burattini (Bonelli Editore): 'Comics: l'incredibile mondo del fumetto'. Per arrivare fino a 'Dillo col fumetto, Rodari a fumetti e street art', percorsi realizzati da alunni e studenti dei corsi di italiano delle scuole della Florida con un invitato speciale l'Istituto Carlo Dell'Acqua di Legnano. Da segnalare ancora 'Fumetto e lirica: la Traviata', video in cui gli studenti di italiano della Florida Atlantic University (FAU) di Boca Raton cantano 'Libiamo ne' lieti calici', celeberrima aria tratta dall'opera di Giuseppe Verdi.

New York invece è partita con un podcast dedicato al 'Daily Decameron', produzione dell'Istituto Italiano di Cultura di San Francisco, dieci episodi sulle novelle del Boccaccio, precedute da una puntata introduttiva. Poi spazio a Federico Fellini in occasione dei cento anni dalla nascita. 'Fellini demiurgo: luoghi, miti e figure', una conversazione con Marco Bertozzi (Università di Venezia), Andrea Minuz ('La Sapienza' di Roma) e la giornalista Laura Nuti. Quindi un altro webinar dal titolo 'Fumetti nei musei". Ma anche Houston, unendosi all'IIC di Los Angeles ha proposto 'Fellini Forever'.

Ma non sono solo i Consolati a essersi attivati, perchè, ad esempio, la University of Arkansas, in partnership con la nostra rappresentanza a Houston, ha lanciato uno 'Zoom' dedicato al grande regista: 'Federico Fellini, Film, Fashion, Costume' condotto dalla prof. Eugenia Paulicelli del Queens College di New York. A San Francisco un intervento musicale con la pianista Gloria Campaner oltre alla conferenza 'L'italiano e le immagini: un viaggio tra fumetto, illustrazione e grafica' con i professori accademici della crusca Geppi Patota e Valeria Della Valle, in collaborazione con Treccani.

Federico Fellini alla University of Arkansas

Washington D.C. ha proposto un corso di aggiornamento per docenti 'Adopting Technological Tools to Enhance Student Engagement and Participation in Remote and Online Italian Language Courses' in collaborazione con la Georgetown University. A Boston l'intervento di Cara Takakijan (UMass Amherst), per riproporre, a ritroso, il mondo giovanile nei fumetti, mentre Detroit ha organizzato una master class per gli studenti del College for Creatives Studies.

Philadelphia infine, con la partecipazione di Luca Cottini, ha puntato sulla storia della nostra lingua negli States vista attraverso la musica lirica: 'How the Italian language made it to USA. From Da Ponte to Caruso'. Si parte dal librettista Lorenzo Da Ponte (Il matrimonio di Figaro, Don Giovanni, Così fan tutte...) per arrivare fino alla straordinaria voce di Enrico Caruso.

Roberto Zanni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome