L'Universidad San Francisco Xavier di Sucre

All’Universidad San Francisco Xavier di Sucre hanno inaugurato il nuovo Conservatorio Internacional de Musica e dopo il lancio sono cominciate le iscrizioni. Si tratta di un istituto superiore di musica che avrà il compito di formare musicisti professionisti attraverso la guida e l’orientamento di docenti con una vasta e riconosciuta esperienza.

Con il lancio del nuovo Conservatorio si è finalmente concretizzato il progetto dell’ateneo boliviano. Ma l’aspetto ancora più interessante di questo nuovo percorso musicale è che il corpo insegnante che dovrà guidare gli allievi è completamente composto da docenti di levatura internazionale. E tra i sette professori incaricati di condurre il Conservatorio cinque sono italiani. Si tratta di Beatrice Lupi, Francesco Paganini, Adela Posani, Daniele Spada e Gregorio Di Trapani che saranno coadiuvati da Aidan Pentinople, canadese e infine Valentina Londino, svizzera.

Il corpo insegnante offrirà corsi che andranno dal pianoforte al violino e alla viola, poi ancora flauto, violoncello, percussioni e canto. Le iscrizioni dei giovani boliviani interessati a un futuro nella musica classica saranno accettate fino al prossimo 19 febbraio. Poi si passerà a una settimana dedicata agli esami per determinare le capacità e il livello di insegnamento che saranno necessari.

Infatti per potersi iscrivere bisogna avere, oltre a un minimo di 14 anni, anche la conoscenza di uno strumento musicale. Francesco Paganini, uno dei docenti, ha spiegato che l’aspetto più importante per i futuri allievi, sarà quello di superare il test relativo allo strumento. Passati iscrizioni e test, l’inizio delle lezioni del nuovo Conservatorio di Sucre sono state già programmate per il 5 marzo. Il processo formativo del nuovo corso avrà una durata prevista di quattro anni accademici, il costo poco più di 50 euro al mese.