Comincia una nuova carriera per Diego Lugano, ex bandiera del calcio uruguaiano: è stato nominato direttore delle relazioni istituzionali del San Paolo, squadra di punta del campionato brasiliano. L’ex difensore, 37 anni, intervistato da Folha de Sao Paulo, ha parlato anche della situazione del calcio nel suo paese.

“La situazione attuale del calcio uruguaiano è un disastro, una vergogna. Ci sono contratti eterni, fatti brutti, giochi di potere, scarsa democrazia”. Quindi Lugano ha aggiunto: “Sono stato minacciato pubblicamente di morte per aver espresso la mia opinione e interferito con il sistema”.