Per il quarto anno consecutivo, il Community Board, Consiglio Comunale, ha votato contro la richiesta della Federazione Italo-Americana di Brooklyn and Queens, del permesso per organizzare il festival di Ridgewood in settembre. Come era già successo negli ultimi 25 anni, voleva far svolgere il proprio Festival su un tratto di strada di Fresh Pond Road che va da Woodbine e Menahan, dal 6 al 9 settembre. Ma come sta capitando dal 2015, l’esito della votazione è stato un secco no. In questa occasione 20 hanno votato contro e 11 a favore.

“Si tratta – ha dichiarato John Maier, leader del fronte del no – di uno dei nostri principali corridoi nord sud del distretto che serve la linea di autobus più utilizzata nel Queens e anche due linee express per Manhattan. Il peggior posto per far svolgere un festival”.

Rifiutata la proposta per quattro giorni, gli organizzatori del Festival si sono visti respingere anche l’idea di una manifestazione ridotta, tre giorni, questa volta con una maggioranza più ristretta: 17-14. Ma nonostante il fatto che il Community Board avesse respinto negli anni precedenti la richiesta, successivamente la città di Queens ha dato il suo benestare allo svolgimento, ma solo per una durata di due giorni.

Si è trattato, per il 2016 e il 2017, del frutto di un compromesso tra l’ufficio del sindaco e la Federazione Italo-Americana. L’Italian Street Festival di Fresh Pond Road vuole celebrare ogni anno il patrimonio culturale italo-americano attraverso una tipica festa di strada, con bancarelle, soprattutto gastronomiche, musica e altri eventi al fine non solo di riunire la comunità italo-americana del Queens, ma di portare tutti gli abitanti a gustare di quattro giorni, poi diventati due, di cultura e cibo italiano. Adesso, anche per il 2018, ci si aspetta comunque un nuovo compromesso.

Caterina Pasqualigo