Venezuela, 86 rifugiati ritornano a Caracas dall'Argentina

A partire da oggi i cittadini venezuelani potranno recarsi al consolato cileno a Caracas e richiedere il visto speciale voluto dal presidente Sebastian Pinera per rispondere alla “grave crisi democratica” che interessa il paese governato da Nicolas Maduro. Il documento, presentato come visto “di responsabilità democratica” consente di ottenere un permesso di soggiorno di un anno in Cile, rinnovabile per un secondo.

VISTO CONCESSO PER LA CRISI IN VENEZUELA
Il visto, ha proseguito Pinera, si concede in considerazione “della grave crisi democratica che attraversa il Venezuela“. Al tempo stesso, sempre da oggi, il governo cileno chiederà ai cittadini haitiani che vogliono entrare nel paese di procurarsi un “visto consolare di turista semplice”, con diritto di soggiorno per un massimo di 30 giorni. Una scelta dettata dalla necessità di controllare il massiccio afflusso di cittadini del paese centroamericano.