Chiara Appendino

Chiara Appendino lo aveva annunciato nei giorni scorsi: questa mattina il Comune di Torino ha registrato per la prima volta nell’anagrafe cittadina il figlio di due mamme, un bambino nato in Italia. Niccolò Pietro è stato iscritto nel registro come figlio di Chiara Foglietta, vicecapogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale, e della sua compagna, la bioeticista Micaela Ghisleni. 

“Oggi non si è solo scritto un atto. Un nome su un foglio. Si è scritta una pagina importante della nostra Storia”, ha sottolineato la stessa Chiara Foglietta. “Abbiamo aperto una strada importante per tutte le coppie che si trovano nella nostra stessa situazione. Grazie alla sindaca Chiara Appendino, che ha avuto il coraggio e ci ha messo la faccia, la Giunta, gli uffici comunali e il coordinatore del Torino Pride Alessandro Battaglia”. 

Chiara Appendino, dal canto suo, ha ribadito che “speriamo di aver generato, anche con il supporto del Coordinamento Torino Pride, l’avvio di un percorso che adegui l’attuale sistema normativo all’evolvere della società civile. Abbiamo contribuito a scrivere un pezzo di storia”.