“La Juve è abituata alle vittorie, vince lo scudetto da sei anni senza rivali, era da tanto tempo che non si trovava un avversario così vicino come noi: ce la giochiamo”. Raul Albiol, punge i rivali e carica i suoi: “I bianconeri hanno tanti tifosi, ma a Napoli non lottiamo solo contro di loro, lo facciamo contro tutto il Nord. Stiamo vivendo qualcosa di bellissimo, Napoli ama i suoi calciatori”. Carico, ma anche entusiasta.

Sono questi i sentimenti del difensore spagnolo a 48 ore dal fondamentale successo contro la Juventus allo Stadium. “Se vinciamo lo scudetto? Il problema è che dopo non potremo uscire di casa per un mese” ha detto il leader della difesa partenopea. “Di ritorno da Torino siamo stati un’ora bloccati nel traffico dell’aeroporto. La gente è felice, in caso di vittoria dello scudetto la città potrebbe anche impazzire”, ha continuato lo spagnolo.

“Ogni gara ora potrà riservare sorprese. Vero, loro hanno Inter e Roma da affrontare, ma ci sono quattro gare e saranno quattro finali sia per noi che per loro. L’importante è essere ad un punto di distanza e provarci fino alla fine. La Juventus è una super squadra, abituata a a vincere soprattutto in Italia negli ultimi anni. Da tempo non c’era un testa a testa per la vetta fino alla fine ed era questo il nostro obiettivo principale”, ha sottolineato Albiol.

“Adesso abbiamo solo la voglia di vincere tutte le gare che restano e sperare di trionfare alla fine. La Juventus ha tantissimi tifosi in tutta Italia, noi lottiamo soli contro loro e contro il Nord. Napoli ama il calcio ed i suoi calciatori, non accadeva da trent’anni di giocarsi lo scudetto e per noi è ancora più difficile perché non abbiamo un calciatore come Maradona“.

“Con la Juventus c’è grande rivalità ed erano anni che non si vinceva a Torino. Averlo fatto rimettendoci in corsa per lo scudetto è importantissimo, speriamo ora di poterlo anche festeggiare tra un mese”, ha aggiunto Albiol. Che, per concludere, ammettere di avere un grande sogno: “Reina? Darebbe spettacolo in caso di vittoria dello scudetto, un po’ come fatto con la nazionale. Conoscendolo, starà già pensando a qualcosa…”.

L’ex Valencia e Real Madrid ha raccontato il momento degli azzurri e si è detto emozionato e ironicamente preoccupato, nel caso in cui i partenopei dovessero vincere il tricolore: “La gente e la tifoseria sono davvero carichi in una maniera incredibile, tanto che se dovessimo vincere lo scudetto non potremmo uscire per un mese. Il successo contro la Juventus ci sta trasmettendo tanta adrenalina e sarebbe fantastico festeggiare tra un mese. Napoli ama il calcio e i suoi giocatori”.