L'ambasciatore Bernardini (terzo da destra)

UFSM, Universidade Federal de Santa Maria, che si trova nella città omonima, nello stato di Rio Grande do Sul, per il prossimo 16 maggio, ha organizzato la conferenza “Brasile e Italia: diplomazia e prospettive, scientifiche, tecnologiche e commerciali” che sarà condotta da Antonio Bernardini, ambasciatore d’Italia a Brasilia. Nello stesso giorno il diplomatico sarà ricevuto dal rettore dell’ateneo, Paulo Alfonso Baumann, il quale gli consegnerà il prestigioso riconoscimento di “Visitante Ilustre“, una maniera anche per ribadire gli stretti legami che la UFSM ha con l’Italia, tramite accordi con atenei e partnership con le istituzioni. Attualmente la Universidade Federal mantiene accordi bilaterali con l’Università degli Studi di Milano, l’Università di Pisa, l’istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima, Libera Università di Bolzano, e le Università degli Studi di Bologna e Padova. Si tratta di un importante strategia di internazionalizzazione dell’ateneo brasiliano con accordi che permettono mobilità per studenti e ricercatori tra gli atenei partner, senza dimenticare lo sviluppo di progetti comuni in diversi settori. Ma in occasione della presenza nell’Aula Magna della UFSM di Antonio Bernardini, il diplomatico italiano effettuerà anche alcune altre visite. Accompagnato da Nicola Occhipinti, Console nello stato di Rio Grande do Sul, visiterà il municipio di Quarta Colonia, poi ancora a Nova Palma è prevista una visita al centro de Pesquisas Genealogicas, un istituto che è un punto di riferimento per tutti i discendenti degli emigranti dello stato, alla ricerca di quei documenti che sono necessari per la richiesta della cittadinanza italiana. Poi ancora altri appuntamenti a São João do Polesine, per una sosta al Consorcio de Desenvolvimiento Sustentavle di Quarta Colonia che raggruppa i municipi della regione.