La UFMG, Universidade Federal Minas Gerais, ha partnership con 22 istituzioni educative italiane ed è anche uno dei 14 atenei brasiliani che partecipano al programma ‘Italiano sem Fronteras’. Ma nonostante questo impegno molto radicato, le aspettative sono quelle di poter ulteriormente incrementare lo scambio con l’Italia facendo in modo che si possano portare all’interno dell’università nuovi programmi di formazione.

Questo desiderio è stato espresso martedì 22 maggio in un incontro che ha riunito Sandra Goulart Almeida, rettore della UFMG, Aurora Russi, console d’Italia a Belo Horizonte e alcuni rappresentanti della nostra ambasciata in Brasile. “Vogliamo – ha spiegato il
Console Generale – lasciare le nostre porte aperte affinchè l’Università possa sviluppare ulteriori collaborazione con il governo italiano”.

In occasione dell’incontro è stata anche presentato il nuovo direttore per quello che riguarda l’istruzione dell’Ambasciata di Brasilia, la professoressa Patrizia Magnasco. Si tratta della responsabile per la conduzione delle relazioni con istituzioni scolastiche e accademiche brasiliane che lavorano con programmi di promozione e diffusione della lingua italiana nel Paese. La Console ha anche parlato di un interscambio che potrebbe portare alla offerta di borse di studio della LUISS, Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma, che presenta corsi di economia, finanza, business e management, scienze politiche e diritto.

L’idea è che al termine di questi corsi gli studenti intercambisti possano essere assorbiti dal mercato dell’energia elettrica italiano. Alla UFMG da oltre un decennio esiste anche una ‘Leitora Italiana’ il cui lavoro dovrà estendersi anche oltre la Facoltà di Lettere. L’incaricata attuale, la professoressa Rosalba Principato, dovrà promuovere anche corsi di lingua.

Sandra Echenique