Paura ad alta quota sul volo 971 di United partito alle 10:30 del mattino da Roma e diretto a Chicago. Il Boeing 767 è stato costretto ad atterrare all’aeroporto di Shannon, in Irlanda, a causa di un allarme bomba.

In bagno sono infatti stati trovati degli appunti che parlavano della presenza di un ordigno a bordo: l’equipaggio non ci ha pensato su due volte e ha deciso di interrompere il volo atterrando presso lo scalo più vicino.

Attivato subito il protocollo d’emergenza: ad attendere il velivolo polizia e pompieri. Le forze dell’ordine hanno chiesto ai passeggeri un campione della loro scrittura per confrontarla con quella impressa sui biglietti rinvenuti in bagno. Inoltri sono stati controllati sia i bagagli in stiva che quelli a mano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome