Una importante scoperta a olio è stata annunciata da Eni nel prospetto esplorativo Kalimba, al largo delle coste dell'Angola. La nave di perforazione West Gemini è andata in profondità nel terreno, fino a toccare i 1.901 metri e imbattendosi in un'area di arenarie mioceniche spessa 23 metri, con proprietà petrofisiche mineralizzate giudicate di alta qualità.

Secondo gli esperti dell'Eni, il pozzo - che è localizzabile a 150 km dalla costa e a una cinquantina di km a sud est dell'unità galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico di Armado Olombendo, è in grado di contenere tra i 230 e i 300 milioni di barili di olio in posto.

La scoperta dischiude ora interessanti possibilità di esplorazione a olio nella parte meridionale del progetto esplorativo, considerata sino a questo momento particolarmente indicata per l'estrazione di gas.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome