(foto depositphotos)

Dopo la Germania, anche la Spagna saluta i mondiali in anticipo. Ed è forse la vera sorpresa di questo turno di ottavi di finale. Contro i padroni di casa della Russia, i campioni del mondo del 2010 si sono arresi per (5-4) ai calci di rigore. Al Luzhniki Stadium di Mosca (gremito di spettatori) decisivi gli errori dal dischetto Koke e Iago Aspas. A decretare il risultato al 90′ (1-1), nell’ordine, l’autogol di Ignashevich e la rete di Dzyuba (dal dischetto) tutti nel primo tempo. Poi, nei due supplementari il risultato non è cambiato rimanendo ancorato sull’1-1 nonostante il forcing serrato degli iberici. Negli ottavi di finale i russi attendono la vincente del match Croazia-Danimarca.