Ivan Duque è il nuovo presidente della Colombia. Avvocato 42enne, succede a Juan Manuel Santos che era in carica dal 2010.

Duque si è presentato al popolo con un discorso in Plaza Bolívar, nel centro storico di Bogotà. “Saremo spietati con crimine e corruzione” ha detto svelando i propositi di governo.

“Né il narcotraffico, né il sequestro potranno essere giustificati con finalità politiche, né come meccanismi per finanziarsi o promuovere una qualsivoglia causa”.

Ha poi fatto riferimento all’accordo di pace firmato nel 2016 dal governo di Santos con gli ex guerriglieri delle Farc: “Intendo correggere pecche strutturali nella applicazione dell'accordo al fine di garantire alle vittime verità e giustizia”. Per quanto riguarda l’accordo con l'altra guerriglia dell'Esercito di liberazione nazionale (Eln), "voglio che sia molto chiaro che un processo credibile deve avere come base una cessazione totale delle azioni criminali, con stretta supervisione internazionale e tempi definiti".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome