Argentina, la recessione sbarca nei centri commerciali: vendite in calo

L'ultima proposta del governo è quella di vietare l'apertura dei negozi della grande distribuzione alla domenica. Centri commerciali e supermercati chiusi, insomma, proprio quando i comuni cittadini avrebbero più tempo a disposizione per fare la spesa con tutta la famiglia.

L'idea, presentata come una certezza, è venuta a quelli del M5S ed è stata sbandierata con orgoglio dal vicepremier Di Maio a Bari: "Sicuramente entro l'anno - ha annunciato il ministro del lavoro - approveremo la legge che impone lo stop nei weekend e nei festivi per i negozi, con turnazione e l'orario che non sarà più libero".

Se i sindacati e la Chiesa esultano per quella che a prima vista sembrerebbe una conquista per i lavoratori, a smorzare gli entusiasmi arrivano i primi commenti da parte dei responsabili comunicazione dei marchi della grande distribuzione, che prevedono un taglio dei posti di lavoro del 10%, con 40-50mila licenziamenti.