Un appuntamento molto speciale in Brasile. In occasione del Salão do Automovel 2018, che si è svolto a San Paolo, ecco che ‘Via Italia‘ che rappresenta la casa di Maranello in Brasile, ha lanciato la Ferrari 488 Pista, l’ultima nata in casa della Rossa.

Nel Paese sudamericano il bolide del Cavallino Rampante avrà un prezzo attorno agli 866.000 euro, molto lontano da quello in Italia, dove si parte invece da una base di 250.000 euro. La 488 Pista, come si evince dal nome, è la evoluzione estrema della 488, erede delle altre V8 che sono state direttamente influenzate dalle competizioni: si va dalla 360 Challenge alla 430 Scuderia fino alla plurivittoriosa 458 Speciale che dal 2012 ha ottenuto ben cinque titoli costruttori FIA.

Rispetto al modello base, la Pista pesa 90 chilogrammi in meno e ha 50 cavalli in più. Infatti è stata realizzata con ‘materiali leggeri’. Meno peso e maggiore potenza, per trasformarla davvero in un esemplare unico con una potenza di oltre 700 cavalli. Tocca i 340 kmh di velocità massima, passando da 0 a 100 kmh in 2,83 secondi e da 0 a 200 in 7,6 secondi.

Non si tratta di una serie limitata e appena lanciata sul mercato, giugno scorso, aveva già una ‘waiting list’, una lista di attesa lunga due anni. Ora anche in Brasile, con la necessaria pazienza, si avrà l’opportunità di possedere (chi può…) questa Ferrari veramente speciale. L’occasione del lancio della 488 Pista è servita a Via Italia per presentare altri modelli della grande tradizione italiana: si tratta di due SUV, il primo la Lamborghini Urus, che sarà disponibile a partire da 560.000 euro e la Maserati Levanti, la più economica del gruppo, si fa per dire, con un prezzo che sfiora i 400.000 euro, meno della metà della ‘cugina’ 488 Pista.

E dopo aver saltato due edizioni, quelle del 2014 e 2016, Via Italia, che è la importatrice in Brasile di Ferrari, Maserati, Lamborghini e anche Rolls-Royce, è tornata ad essere presente al Salão do Automovel di San Paolo. Eduardo Alves, rappresentante di Via Italia, ha anche sottolineato come per quest’anno ci si aspetti una vendita di 40 esemplari Ferrari, un numero che dovrebbe, nelle previsioni, dovrebbe essere raggiunto anche per il 2019.